martedì 12 novembre 2019
Logo Identità Insorgenti

LA LEGGE DEL SAN PAOLO

Il Napoli soffre, ma vince: di Milik e Mertens le firme sul 3-2 al Bologna

Sport | 29 Dicembre 2018

Commentare Napoli-Bologna vuol dire scrivere di un thriller ad altissima intensità emotiva in cui il protagonista, prima del colpo finale risolutivo, paresse non riuscire in alcun modo a trovare il bandolo di una matassa che, alla vigilia, si era prospettata tutt’altro che complicata alla luce dei valori che il rettangolo verde del San Paolo proponeva tra le due squadre.

Merito dei felsinei di Pippo Inzaghi, già alleato delle magiche notti europee in rossonero di Mister Carlo Ancelotti e aspirante guastafeste, nel freddo del San Paolo, del fine anno calcistico partenopeo. Ne è uscita fuori una partita scoppiettante, mai banale nella sua evoluzione e decisamente coinvolgente.

L’hanno spuntata gli Azzurri, ancora in palese difficoltà nella proposta di gioco, ma arcigni e volenterosi nel volere a tutti i costi portare a casa l’intera posta in palio, nonostante assenze comunque pesanti come quelle di Koulibaly, Insigne e capitan Hamsik.

L’aveva sbloccata e poi riaddrizzata Arkadiusz Milik, sempre più re dei bomber partenopei con dieci reti ed autore della sua terza doppietta stagionale. Nel mezzo, le reti bolognesi di Santander e Danilo con cui gli ospiti avevano riacciuffato il Napoli per ben due volte prima del fendente decisivo, ad una manciata di minuti dal novantesimo, di Dries Mertens, al suo ottavo gol in campionato dopo un digiuno di 40 giorni.

A vincerla, però, è stato il pubblico del San Paolo, uomo in più ed elemento determinante in una serata che, per lunghi tratti, pareva essere stregata. Cori e canti provenienti dagli spalti hanno contribuito a creare quell’atmosfera incandescente con cui respingere gli assalti finali del Bologna.

Al fischio finale, la sofferenza ha lasciato finalmente spazio alla festa e all’allegria, incarnati da quel lungo abbraccio d’amore con cui il San Paolo ha salutato i suoi beniamini in questo ultimo appuntamento del 2018 e che vi abbiamo documentato, per pochi minuti, nel video che segue.

Antonio Guarino

https://www.facebook.com/identitainsorgenti/videos/668277236977313/

 

Un articolo di Antonio Guarino pubblicato il 29 Dicembre 2018 e modificato l'ultima volta il 30 Dicembre 2018

Articoli correlati

Sport | 5 Novembre 2019

CHAMPIONS LEAGUE

Napoli sprecone, col Salisburgo al San Paolo è solo 1-1

Razzismo | 4 Novembre 2019

CALCIO E RAZZISMO

Verona nega tutto, Giugliano ci mette la faccia

Sport | 2 Novembre 2019

LA PROTESTA

L’Associazione Napoli Club nel Mondo: “Niente partita, sabato restiamo chiusi”

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi