giovedì 21 febbraio 2019
Logo Identità Insorgenti

SANREMO 2019

Serena Rossi canta Mimì: voce di Sirena che commuove il pubblico del festival

Musica | 8 Febbraio 2019

Era annunciato come uno dei momenti più intensi del Festival di Sanremo 2019 e lo è stato oltre ogni aspettativa. Serena Rossi, amatissima voce di Napoli che interpreterà Mia Martini nella fiction ‘Io sono Mia’, in onda il 12 febbraio su Rai 1, ieri sul palco dell’Ariston, ha commosso(insieme a Claudio Baglioni, che poteva anche non intervenire, sinceramente) cantando ‘Almeno tu nell’universo’, capolavoro che Mimì portò a Sanremo trent’anni fa.

In premessa Baglioni ha chiesto a Virginia Raffaele di leggere il brano di ‘Mi basta solo che sia un amore’, tratto da ‘Oltre la collina’, il primo disco dell’artista scomparsa. Ma quando la Rossi è salita sul palco si è lasciata andare a un’interpretazione strepitosa, destinata a lasciare il segno, che tutti hanno ritenuto straordinaria e rispettosa della Martini (e che ha gonfiato i napoletani di autentico orgoglio). Ovviamente ovazioni dal pubblico dell’Ariston e soprattutto dei social da casa. Una grandissima in tutti i sensi.

“Se pensavo a lei prima di conoscerla – ha detto inoltre Serena Rossi – pensavo a un’ingiustizia, a una violenza, a una discriminazione. E invece era una grandissima artista, una grande donna”. Quindi ha aggiunto: “Stasera vorrei chiederle veramente scusa per tutto quello che le hanno fatto. Questo film è un atto d’amore per lei, per te Mimì!”.

(Ma il testo che avrebbe dovuto pronunciare ma che è stato censurato è questo: «Il tuo nome, Mia Martini, non si poteva nemmeno pronunciare perché faceva paura, dicevano che portava male, dicevano che tu, Mia, portavi sfortuna, e così la tua vita si è trasformata in una guerra contro la discriminazione e l’esclusione che hai subito per anni, anche qui, sopra questo palco. Forse perché eri una donna, avevi successo, e avevi carattere, e le donne col carattere non sono mai piaciute. Non lo so. Tu ora non ci sei più, ma ci sono le tue canzoni, e io da questo palco voglio chiederti scusa per tutto quello che ti è stato fatto e dirti che se stasera sono qui a parlare di te, significa che malgrado tutto, Mia, alla fine hai vinto tu»).

Sirena splendida… orgogliosi di te!

 

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 8 Febbraio 2019 e modificato l'ultima volta il 8 Febbraio 2019

Articoli correlati

Musica | 14 Febbraio 2019

L’ANNIVERSARIO

100 anni senza Aniello Califano: Napoli e Sorrento ricordano l’autore di ‘O surdato nnammurato

Musica | 5 Febbraio 2019

UNA MANIFESTAZIONE DA RECUPERARE

Il rilancio del Festival di Napoli? Parole, parole soltanto parole

Musica | 1 Febbraio 2019

IL MUSICAL

Il Peter Pan di Eduardo Bennato arriva al teatro Augusteo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi