martedì 11 maggio 2021
Logo Identità Insorgenti

Scampia di nuovo in fiamme. E i candidati sindaci muti sulle periferie di Napoli

Ambiente | 19 Aprile 2021

Ieri il nostro Giuseppe Mancini, ragazzo nato e cresciuto a Scampia, in un live dove ha dato voce a comitati e abitanti del territorio, ha raccontato sulle pagine social di Identità Insorgenti l’ennesimo rogo tossico nell’area di Cupa Perillo.

Qui da tempo immemore vengono bruciati cumuli di rifiuti di ogni genere. Ieri, dunque, per l’ennesima volta, i vigili del fuoco hanno spento le fiamme a ridosso del campo rom che hanno resto l’aria irrespirabile.

Di fronte a questa problematica atavica del territorio le istituzioni, a parte il presidente della municipalità Apostolos Paipais, che ha scritto l’ennesima nota al riguardo alla Procura di Napoli, alla Prefettura, ai Ministeri della Salute e dell’Ambiente, nonché al presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, al sindaco di Napoli Luigi de Magistris, all’Asl e ai sindaci dei Comuni dell’area a nord di Napoli, sono rimaste mute.

Inclusi i numerosi candidati a sindaco di Napoli, ai quali vorremmo chiedere come intendono risolvere questo e altri problemi di immobilismo, indifferenza e cecità rispetto alle nostre periferie. Attendiamo fiduciosi…

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 19 Aprile 2021 e modificato l'ultima volta il 19 Aprile 2021

Articoli correlati

Ambiente | 28 Aprile 2021

Baia di Ieranto: nei fondali censite 260 specie marine e 16 specie da proteggere

Ambiente | 21 Aprile 2021

Da Taranto una proposta per risanare e riconvertire i territori inquinati d’Italia per il PNRR

Ambiente | 21 Aprile 2021

Inquinamento ambientale: riflessioni sulle “Terre dei fuochi” d’Italia dopo l’incontro di Acerra