Ormai è da mesi che le scuole in Campania continuano ad essere chiuse. Negli ultimi giorni sono state numerose le proteste per un rientro in sicurezza. Oggi, il Coordinamento Scuole Saperi Cura ha lanciato un nuovo ricorso al TAR. E chiedono un risarcimento danni per studenti e bambini.

Nel ricorso al TAR si chiede un risarcimento per gli studenti

«Arriveremo fino alla Corte europea dei Diritti” affermano gli attivisti del coordinamento Campano. L’appello è stato lanciato anche grazie ad un folto gruppo di psicologi, scienziati e professionisti. Insieme hanno fondato “Pillole di ottimismo”, una piattaforma dove condividono dati e ricerche sulla pandemia.

Oltre al risarcimento danni per studenti a bambini, il Coordinamento Scuole Saperi Cura chiede alla Regione Campania di depositare i dati in base a cui De Luca continua a tener chiuse le scuole campane. “Non ci sono evidenze scientifiche che la chiusura delle scuole contenga la diffusione del virus e inoltre, tenere le scuole chiuse incide drammaticamente sulla salute psico-fisica e, conseguentemente, sul futuro degli studenti e della comunità tutta” affermano i promotori dell’iniziativa legale.

Ciro Giso

Un articolo di Ciro Giso pubblicato il 20 Gennaio 2021 e modificato l'ultima volta il 21 Gennaio 2021