fbpx
martedì 26 maggio 2020
Logo Identità Insorgenti

SENTENZE ESEMPLARI

Scrisse “Forza Vesuvio, forza Etna”: 20 giorni di carcere per la leghista Galli

Giustizia, Razzismo | 16 Marzo 2017

 

Razzismo leghista sotto processo: la vicenda era iniziata nel 2012 quando il pm di Monza, Manuela Gambardella, aveva deciso di processare la leghista Donatella Galli, consigliera comunale di Como, per un suo post su fb: “Forza Etna, forza Vesuvio, forza Marsili”. L’accusa? Aver diffuso “idee fondate sulla superiorità razziale ed etnica degli italiani settentrionali rispetto ai meridionali” e di “discriminazione razziale ed etnica”.

Così la Lombroso in gonnella è stata sottoposta a giudizio penale iniziato grazie all’ex presidente dell’VIII municipalità Angelo Pisani, che si è concluso ieri in primo grado, con la condanna da parte del giudice Elena Sechi a 20 giorni di reclusione con pena sospesa e a un risarcimento simbolico di 1 euro.

“Il fatto non costituisce reato, ricorreremo in appello, è stata solo una boutade”, ha commentato il suo legale Maurizio Bono. Ma tant’è. Il precedente ormai è bello che fatto e se non altro la prossima volta qualcuno ci penserà bene prima di scrivere sui social e ovunque “forza Vesuvio”: ci auguriamo infatti una condanna confermata per i prossimi gradi di giudizio, di modo che questa vicenda divenga un esempio.

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 16 Marzo 2017 e modificato l'ultima volta il 16 Marzo 2017

Articoli correlati

Giustizia | 8 Maggio 2020

IL DOCUMENTO

Avvocati di Napoli in stato d’agitazione: “Lockdown infinito”

Giustizia | 4 Aprile 2020

BONUS E POLEMICHE

Una riflessione (seria) sugli avvocati e il loro ruolo nel Paese

Attualità | 16 Novembre 2019

SENTENZA CUCCHI

Alessio Forgione: “Un pensiero per Davide Bifolco, per il quale non ci sarà giustizia”

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi