sabato 15 dicembre 2018
Logo Identità Insorgenti

SENZA BARRIERE

I musei di Napoli per la Giornata dei diritti delle persone con disabilità in Campania

Beni Culturali | 3 Dicembre 2018

Il Ministero per i Beni e le attività culturali aderisce, il 3 dicembre, alla Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità, promuovendo nei propri luoghi della cultura, in tutto il territorio nazionale, attività e progetti finalizzati alla fruizione ampliata del patrimonio. La ricorrenza proclamata nel 1981 dall’Onu per promuovere i diritti, il benessere e l’inclusione dei disabili nel mondo ha come motto “Un giorno all’anno tutto l’anno”, motto che accompagnerà le iniziative organizzate per l’occasione da musei, parchi archeologici, archivi e biblioteche, con percorsi e visite guidate, incontri e conferenze che confermeranno l’impegno del Mibac ad assicurare, sempre, il più ampio accesso ai luoghi e ai contenuti culturali.
“La cultura è assenza di barriere ed è per questo che il Ministero aderisce con piena convinzione ed entusiasmo alla Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità. Un giorno speciale per ribadire un impegno di tutti i giorni, affinché chiunque, senza alcuna distinzione, possa nutrirsi di cultura e sperimentarne la capacità inclusiva, fondamentale nella crescita individuale e sociale“, ha dichiarato il Ministro Alberto Bonisoli.

La giornata della disabilità a Ercolano: visite guidate in LIS

Per l’occasione il Parco Archeologico di Ercolano accoglierà coloro che si esprimono nella lingua dei non udenti con visite gratuite in LIS.
In collaborazione con Coopculture e Cooperativa sociale Giancarlo Siani, il 3 dicembre alle ore 11.00 e alle ore 14.00 partiranno due visite con traduzione in LIS per due gruppi di 30 partecipanti ognuno.
Prenotazioni alla mail [email protected], attraverso un messaggio privato alla pagina facebook del Parco Archeologico di Ercolano o al numero 347.9430130.
Il Parco intende inoltre promuovere con forza l’integrazione e l’apertura del sito in favore dei non udenti e, a tal fine, è in corso di perfezionamento un  protocollo di intesa, come già sottoscritto dal Parco archeologico di Pompei, con l’Ente Nazionale per la protezione e l’assistenza dei Sordi (E.N.S.) con lo scopo di migliorare l’accesso e la fruizione del patrimonio archeologico offerto dal Parco, e di mettere il Parco stesso nelle condizioni di accogliere e relazionarsi in modo adeguato.
“Un tema che mi è particolarmente caro quello dell’accessibilità – dichiara il Direttore Sirano – perché si tratta di un’occasione di inclusione e di arricchimento tanto per i visitatori quanto per noi del Parco. Sono da sempre fautore di visite multisensoriali che possano coinvolgere ognuno nella fruizione delle bellezze del Parco secondo le diverse sensibilità. Ritengo questa occasione solo una tappa del processo di partecipazione sempre più ampia di pubblici, tra i quali coloro che hanno esigenze speciali saranno al centro di iniziative nel corso del 2019”.

Eventi per i disabili a Napoli: Napoli tra le mani

Anche a Napoli sono tanti i luoghi di cultura e d’arte napoletani coinvolti negli eventi promossi questo mese dalla rete Napoli tra le mani, esattamente dal 1° dicembre a venerdì 21, in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità del 3 Dicembre: il Museo Archeologico Nazionale, il Museo e il Real Bosco di Capodimonte, il Palazzo Reale, la Certosa e il Museo di San Martino, Castel Sant’Elmo, il Museo Pignatelli, il Museo Archeologico di Calatia a Maddaloni (Caserta), la Cappella del Tesoro di San Gennaro, il Museo del Tesoro di San Gennaro, la Galleria Borbonica, le Catacombe di San Gennaro, la Basilica di Santa Maria della Sanità, l’Orto Botanico e le Gallerie d’Italia-Palazzo Zevallos Stigliano.
Napoli tra le mani è una rete costituitasi il 2 dicembre 2013, mediante uno specifico Protocollo d’Intesa rinnovato il 16 dicembre 2016 ed è il frutto di una preziosa collaborazione tra mondo accademico (Università Suor Orsola Benincasa di Napoli), musei, luoghi d’arte e associazioni . Il tutto con l’obiettivo di realizzare itinerari di visita con particolare attenzione alle persone con disabilità fisiche, sensoriali e cognitive, e promuovendo in tal modo l’accessibilità alla cultura e al patrimonio storico artistico del territorio partenopeo.
Oltre poi alle visite guidate, sono previste anche attività didattiche ed eventi musicali, sempre con estrema attenzione alle specifiche esigenze del pubblico con disabilità.
Le organizzazioni che hanno collaborato sono l’UICI di Napoli (Unione italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), l’UNIVOC di Napoli (Unione Nazionale Italiana Volontari Pro Ciechi), l’ENS di Napoli(Ente Nazionale Sordi), l’ENS Campania, DPI Italia(Disabled Peoples’ International), DPI Campania, la FISHCampania (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e l’Associazione Tutti a scuola. Programma per Napoli su www.napolitralemani.it
Il Museo e Real Bosco di Capodimonte aderisce all’iniziativa proponendo un itinerario di tipo tattilo-narrativo lunedì 3 Dicembre alle ore 11.00: Capodimonte tra le mani alla scoperta degli Appartamenti Reali e della Galleria delle Arti a Napoli.
Gli itinerari tattili iniziano all’atrio del piano nobile, con i busti raffiguranti Le Stagioni, anticamera degli spazi che ospitano la Collezione Farnese; si prosegue con il prezioso Tabernacolo in bronzo dorato e pietre dure a forma di tempietto disegnato da Cosimo Fanzago, per poi concludersi nello spazio fisico e acustico del Salone delle Feste, luogo prediletto per balli e ricevimenti.
Mentre al secondo piano, la visita tocca il busto in bronzo raffigurante Ferrante d’Aragona di Guido Mazzoni, la descrizione della Flagellazione di Cristo del Caravaggio e termina davanti al grande Cretto Nero di Alberto Burri. Visita su prenotazione a [email protected]

“Nessuno venga lasciato indietro”, questo il principio base di questa giornata in un’ottica di inclusione in ogni campo del vivere civile e anche e soprattutto in quello dell’arte e dei Beni culturali.

Susy Martire

Susi Martire

Guida turistica abilitata in Campania, Consigliere e portavoce ufficiale dell’Associazione Guide Turistiche Campania; Laureata in Lingue e letterature straniere; appassionata di Archeologia, in particolare innamorata di Pompei e di tutto ciò che le riguarda. Segni particolari: Angeler… cioè fan di Alberto Angela (è un difetto?)

Articoli correlati

Beni Culturali | 14 Dicembre 2018

LA CINA È VICINA

Presentata “Mortali – Immortali al Museo archeologico di Napoli

Beni Culturali | 13 Dicembre 2018

LA MOSTRA

Si aprono i depositi di Capodimonte: tesori, tele, arazzi e oggetti preziosi mai esposti

Beni Culturali | 12 Dicembre 2018

FLOP ITALIANI

I siti Unesco trainano l’economia turistica nel mondo. Tranne che nello Stivale

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi