mercoledì 22 maggio 2019
Logo Identità Insorgenti

SICILIA

Salvini sconfitto in tutti i ballottaggi: vincono i 5 Stelle

Politica | 13 Maggio 2019

Frena la Lega in Sicilia, a conferma del trend negativo per Salvini al Sud, in linea con le contestazioni degli ultimi giorni da Catanzaro, Napoli e Palermo. Il Carroccio, insomma viene sconfitto in entrambi i Comuni in cui era in corsa con un proprio rappresentante.

La vittoria dei 5 Stelle nei ballottaggi

A Caltanissetta, la città dell’ex candidato governatore Giancarlo Cancelleri dove Luigi Di Maio si è fatto vedere due volte in campagna elettorale, il candidato di M5S Roberto Gambino prevale sull’avversario di centrodestra Michele Giarratana. Su Gambino, anche se non ufficialmente, erano confluiti i voti della Lega. E nel pomeriggio Di Maio tornerà  a Caltanissetta per festeggiare la vittoria di Gambino, che ha ottenuto il 58,85%, staccando il rivale Michele Giarratana, del centrodestra, che si è fermato al 41,15%.

Una festa doppia perché con Di Maio, a Caltanissetta, ci sarà pure Enzo Alfano, eletto nuovo sindaco a Castelvetrano, il paese del boss Matteo Messina Denaro che aveva visto due anni fa il commissariamento del Comune per infiltrazioni mafiose,: il grillino al ballottaggio ha totalizzato il 64,67% dei voti, quasi il doppio dell’avversario civico Calogero Martire (35,33%).

La lega conquista solo un comune di 12mila abitanti

A bocca asciutta la Lega, che si deve accontentare del solo comune di Motta Sant’Anastasia, appena 12mila abitanti conquistato al primo turno: i suoi candidati Giuseppe Spata e Giorgio Randazzo perdono i duelli a Gela (Caltanissetta) e a Mazara del Vallo (Trapani) nonostante le piazze riempite da Salvini durante il suo tour elettorale: qui vincono Salvatore Quinci (52,41%) del centrosinistra, ma sostenuto anche da liste civiche e moderati, e Lucio Greco (52,45%), appoggiato da Forza Italia e liste civiche. A Monreale, invece, vince Alberto Arcidiacono, sostenuto da liste civiche e da DiventeràBellissima, il movimento del governatore Nello Musumeci: col 55,73% ha sconfitto l’uscente Piero Capizzi (44,27%). Bassa l’affluenza nei cinque comuni, pari al 43,60%, con un calo del 15,37% rispetto al primo turno. Ai seggi si sono recati 98.783 elettori sui 226.546 aventi diritto. Il crollo maggiore a Gela, dove ha votato il 40,49% degli elettori rispetto al 58,41% del primo turno.

A Gela vince la strana alleanza Pd-Forza Italia

I riflettori erano puntati su Gela, dove ha retto l’asse fra Pd e una parte di Forza Italia a sostegno di Lucio Greco, che la spunta dopo un testa a testa con il leghista Francesco Spata. “Ci avviamo verso un successo straordinario di una coalizione antipopulista contro le forze di governo – dice Calogero Speziale, ex vicepresidente dell’Ars e dirigente del Pd – Non è un mistero che su Spata, al ballottaggio, erano confluiti pure i voti di M5S”.

Fallimento della Lega a Mazara del Vallo

E non riesce l’approdo del Carroccio alla città degli immigrati, Mazara del Vallo. Il candidato della Lega, Giorgio Randazzo, viene sconfitto da Salvatore Quinci, rappresentante di una coalizione di centrosinistra. “Sono soddisfatto per un duplice motivo – dice Quinci – Per avere lanciato il riscatto amministrativo di questa città e per avere evitato che qualcuno dal Nord venisse a mettere una bandierina a Mazara, dando a un eventuale successo un valore simbolico del tutto sbagliato”.

A Monreale sfida tra liste civiche

A Monreale la partita era fra due candidati civici: centra la vittoria Alberto Arcidiacono, che sconfigge il sindaco uscente Piero Capizzi. Arcidiacono è vicino al presidente della Regione Nello Musumeci. L’affluenza media nei cinque Comuni chiamati al voto è stata del 43,60 per cento: calato nettamente il numero dei votanti rispetto al primo turno (58,98 per cento).

Un articolo di Lucilla Parlato pubblicato il 13 Maggio 2019 e modificato l'ultima volta il 13 Maggio 2019

Articoli correlati

Italia | 11 Maggio 2019

LA BOZZA

Sicurezza, il testo del decreto Salvini: lotta alla camorra? Non è una priorità

Politica | 30 Aprile 2019

CAMPAGNA ELETTORALE

Il disoccupato ferito che contestava il segretario Pd a Napoli diventa un manifesto parodia

Politica | 29 Aprile 2019

SICILIA

Le elezioni amministrative sull’isola: la Lega non sfonda e resta sotto il 10. Tengono i 5 stelle