lunedì 16 settembre 2019
Logo Identità Insorgenti

STAMPA CONFUSA

Uno scippo mai avvenuto e dichiarazioni decontestualizzate per lo scrittore di fantascienza Bruce Sterling: così alcuni giornali, napoletani e non, danno pessima mostra di sé

Criminalità, Media e new media, NapoliCapitale | 10 Dicembre 2017
L’appuntamento con Gomorra sarebbe il Venerdì.
Ma il successo travolgente della serie obbliga le testate locali e nazionali a fornirci pezzi della serie TV tutti i giorni.
Stavolta è toccato al texano Bruce Sterling, famosissimo scrittore di fantascienza.
In città per un convegno alla Apple Academy di San Giovanni a Teduccio i giornali ci raccontano essere stato rapinato.
La storia è inquietante: un uomo armato di pistola avvicina Bruce e la moglie a Piazza Garibaldi: soldi, carte di credito e passaporti rubati.
Panico per la coppia. Rabbia per lo scrittore che si sfoga con dichiarazioni tipo: «Qui meglio girare con la pistola» – «Di Napoli conosco il passato e l’immondizia».
Bruce è un fiume in piena e non salva nessuno, nemmeno il pizzaiolo di Pompei che gli prepara una pizza (“cattivo venditore”) quando, con coraggio dopo lo shock, raggiunge comunque gli scavi di Pompei tappa del suo programma.

E giù lodi per Saviano, che con Gomorra “racconta benissimo le dinamiche delle gang” napoletane.
http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/cronaca/17_dicembre_08/bruce-sterling-rapinato-napoli-qui-meglio-girare-la-pistola-5845c8b8-dbe4-11e7-9594-a65a2ede71de.shtml
Qualcuno opporrà: “ Ma Gomorra è una fiction, non è realtà”.
Tranquilli, perché anche questa storia è una bella fiction, con molta più fantasia di Gomorra.Perché, semplicemente Sterling non ha ricevuto nessuna rapina
A subire uno “scippo minore” è stata la moglie, derubata del portafoglio senza nemmeno accorgersene.
Le dichiarazioni di Sterling non sono state fatte a seguito della rapina (quella si una storia di fantascienza), ma in altro contesto e “tradotte male” come scrive la stessa Jasmina Tesanovic, moglie di Bruce, su Facebook

La moglie infatti ci va giù duro: “TUTTE BALLE! Bruce non ha mai detto questo perchè poi non è successo a lui ma a me…cioè uno scippo minore… e Napoli non c’entra, tutta italia e cosi! Con i giornalisti che non capiscono l inglese ma si nutrono di scandali e di celebrita’!…. Io ragazzi sono stata derubata di brutto, ma proprio di brutto, con le carte abusate in giro di mezz ora, con la famosa forchetta digitale…tutti i documenti, chiavi…ecc e sapete dove? TORINO!
https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10155664285472819&id=528047818

Oddio, a Torino.
E adesso chi glielo spiega ai nostri cari amici di “Libero” che scrivono: “Alè. Poi si indignano se si parla male della loro città. Ma Napoli è Napoli, c’è poco da fare. Una città che resta pericolosa, soprattutto per turisti e visitatori” e che attribuisce allo scrittore queste parole:” in Texas giro con la pistola, ma qui in Italia non mi è permesso. Penso però che qui a Napoli mi sentirei davvero a mio agio girando armato”
http://www.liberoquotidiano.it/news/sfoglio/13288744/bruce-sterling-scrittore-americano-rapinato-napoli-pistola-citta-pericolosa-girare-armati.html

Peccato che la moglie abbia dichiarato: “«Bruce non ha mai detto questo» e il sito fantascienza.com, che ha contattato i diretti interessati, scrive: “I giornalisti, che hanno colto l’occasione evidentemente di rinfrescare la narrativa di Napoli città da far west, hanno intervistato Sterling, capendo poco di inglese, e hanno messo su l’articolo come piaceva a loro.”
http://www.fantascienza.com/23125/la-fake-news-della-rapina-a-bruce-sterling

Ovviamente, poche rettifiche e nessuna scusa dai quotidiani incriminati.
Addirittura le scuse sarebbe troppo.
Ma di buono c’è che Sterling adesso ha le idee più chiare su dove prendere spunto per i suoi prossimi romanzi di fantascienza.
___________________________________________

– “Quando succede un furto di abilità, di astuzia, in un altro paese del mondo, anche se è inventato, è una barzelletta per far ridere, si dice che è vero e che si è fatto a Napoli….”
(E. De Filippo – Napoli Milionaria – 1962)
https://www.youtube.com/watch?v=BwAdlldL_dA

Maurizio Zaccone

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 10 Dicembre 2017 e modificato l'ultima volta il 10 Dicembre 2017

Articoli correlati

Criminalità | 13 Maggio 2019

GRAZIE ALLA VIDEOSORVEGLIANZA

Racket sui cantieri di Porta Capuana. Arrestato il camorrista che chiedeva il pizzo

Attualità | 13 Maggio 2019

PORTA CAPUANA

Il cantiere minacciato dal racket riapre: al lavoro già stamattina

Attualità | 10 Maggio 2019

NIENTE RESA ALLA CAMORRA

Il cantiere di Portacapuana, smontato per minacce della camorra, si rimonta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi