sabato 23 marzo 2019
Logo Identità Insorgenti

STREET ART

Davanti a Carminiello ai Mannesi l’opera di Masuottolo per il San Gennaro Day (con Partenope, Virgilio e Faccia Gialla)

Arte e artigianato, Identità, NapoliCapitale | 23 Settembre 2017

Da oggi via Duomo si è arricchita di una nuova opera, realizzata da Nicola Masuottolo per onorare il premio che Gianni Simioli gli consegnerà lunedì sera quale artista dell’anno: il San Gennaro Day, che sarà consegnato anche alla nostra testata nell’ambito della categoria “informazione”.

E non poteva mancare San Gennaro, sul muro di cinta non vincolato – trovato dopo attenta ricerca dalla squadra di Identità Insorgenti che ieri lo ha anche ritinteggiato di bianco – che circonda Carminiello ai Mannesi, insieme alla Sirena Partenope e a Virgilio davanti a un Vesuvio in fiamme che ricorda le nuove emergenze della nostra terra e riporta l’attenzione sul sito storico del 1 secolo a.C., abbandonato da tempo. Un doppio grido d’allarme con la rielaborazione grafiche al computer tratte dalle immagini di un grande illustratore e fonte di ispirazione per Masuottolo: Gustave Dorè.

Grande l’attenzione mentre abbiamo messo a punto l’opera: in particolare dobbiamo ringraziare i commercianti di via Duomo che ci hanno dato una mano e Riva Parrucchieri sopra tutti, per la gentilezza e l’assistenza che ci hanno fornito, dall’elettricità alla scala. Ma anche amici e componenti della redazione di Identità insorgenti: il vicedirettore Francesco Andoli, Federico Hermann, Eddy Ferro, Maura Messina, Ciro Marigliano, Giusy Sibilio, Sonia Serra, Rosa Zanfardino.

(Foto Eddy Ferro)

Piccola postilla finale: va detto che i premi a Nicola, così come quello a Fabio Ditto, l’imprenditore di K-Birr – che ha offerto il plexiglass che proteggerà questa singolare e meravigliosa opera di Masuottolo –  li sentiamo un po’ nostri. A parte il legame di stima e amicizia che ci lega ad entrambi, ci hanno affiancato tutti e due durante il percorso di quest’anno, quando abbiamo deciso tra le tante iniziative di produrre il nostro docufilm, Sangue di un popolo, che proprio la prossima settimana è in finale al Napoli Film Festival, dove sarà proiettato all’Hart il 28 settembre alle 16,30.

Allora auguri, auguri a tutti. A loro due, un artista e un imprenditore eccezionali e legatissimi all’identità. E a tutta la nostra squadra, al nostro “collettivo giornalistico”, quello di Identità Insorgenti, sempre in difesa e tutela di Napoli, dei suoi simboli, della sua storia ma soprattutto del suo futuro.

Ps: Riaprite Carminiello ai Mannesi… è un sito favoloso e troppo bello per restare chiuso in un momento di grande affluenza turistica come quello che viviamo

Lucilla Parlato

Video live: Lucilla Parlato Francesco Andoli

Gallery Eddy Ferro

 

Time Lapse Federico Hermann

 

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 23 Settembre 2017 e modificato l'ultima volta il 23 Settembre 2017

Articoli correlati

Arte e artigianato | 19 Marzo 2019

BENI COMUNI

A Napoli “L’Asilo”, modello e riferimento sul tema usi civici

Arte e artigianato | 22 Febbraio 2019

INAUGURAZIONI

Apre a Bagnoli la Palestra ARTErnativa, il primo spazio dove bambini e adulti si allenano con l’arte e gli artisti

Arte e artigianato | 13 Febbraio 2019

IL MURALE

Angela di Jorit: la bellezza invade Scampia

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi