mercoledì 21 agosto 2019
Logo Identità Insorgenti

STRISCIONI RIBELLI

Questa lega è una vergogna e Salvini fascista: per pm critiche normali, chiesta archiviazione

Battaglie | 25 Maggio 2019

“L’uso dell’epiteto ‘fascista’ per caratterizzare l’ideologia politica del segretario di un partito leader di un movimento politico, in occasione o comunque in vista di un comizio elettorale da egli in tale veste tenuto, costituisce una normale critica politica anche se espressa in toni aspri”. E’ per questo motivo che il pm di Bari, Iolanda Daniela Chimienti, non ha convalidato il sequestro di due striscioni apparsi su altrettanti cavalcavia in occasione del comizio elettorale tenuto da Salvini a Gioia del Colle (Bari) il 21 maggio. Il magistrato è andato anche oltre perché ha chiesto contestualmente l’archiviazione dell’indagine per vilipendio a carico di ignoti aperta dopo il sequestro dei carabinieri. Su uno striscione era scritto ‘Meglio lesbica e comunista che salviniana e fascista’, nell’altro ‘Questa Lega è una vergogna, Pino Daniele’.

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 25 Maggio 2019 e modificato l'ultima volta il 25 Maggio 2019

Articoli correlati

Altri Sud | 3 Agosto 2019

GHANA

Il presidente panafricanista che ha sfidato l’Occidente

Altri Sud | 23 Giugno 2019

HONG KONG

Le manifestazioni per il “No Extradition” si fanno sempre più imponenti

Attualità | 17 Giugno 2019

LA POLEMICA

Municipi: no all’accorpamento delle sedi, con meno servizi e più caos

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi