venerdì 22 marzo 2019
Logo Identità Insorgenti

SUD DEL MONDO

Damian Marley e la Marjuana terapeutica: trasforma un carcere in campo coltivato in California

Altri Sud, Attualità, Musica | 9 Febbraio 2018

 

Nuovo ambizioso progetto per il figlio minore di Bob Marley, Damian, ma questa volta non in ambito musicale. Sebbene la sua carriera musicale prosegua brillantemente ed è stato insignito recentemente del più grande riconoscimento mondiale per un’artista cioè del Grammy Award come Best Album, la reggae-star giamaicana ha deciso di dedicarsi anima e cuore anche ad altro. Ha quindi acquistato qualche mese fa l’ex carcere Claremont Custody Center sito in California al fine di trasformarlo in un’industria per poter produrre cannabis terapeutica. In un’intervista rilasciata l’estate scorsa al portale Gegè Vibes, Damian, al secolo Jr Gong, affermava l’importanza per i malati che soffrissero di determinate patologie di procurarsi farmaci a base di erba ed anche che, secondo il suo parere, non fosse possibile perseguitare penalmente molte persone per una pianta come la canapa demonizzata nei secoli. La pianta dalle molteplici proprietà invece è in grado di curare diverse malattie o di alleviare il dolore e l’ansia. “Jr Gong” ha così iniziato sui suoi social una campagna a favore dei poteri curativi della marijuana con le testimonianze di tutti i pazienti che ne avevano fatto uso per sconfiggere qualche problema e che avevano conseguito dei prodigiosi risultati assumendola, dai bambini alle persone anziane. Coerente col messaggio del suo grande progenitore per cui fumare marijuana rappresentava una delle leggi supreme della fede rasta, ha investito quattro milioni di dollari per rilevare la struttura. Ma più che di un mero investimento si tratta di una vera e propria iniziativa sociale che, una volta creata e portata avanti, ha lo scopo di costituire una piccola rivoluzione per tutti. Il messaggio è forte: nello stesso luogo in cui le persone sono state incriminate a causa della marijuana si va a produrre la stessa per dei fini nobili come allevare le pene degli ammalati. I risvolti positivi sono differenti: ad esempio offrire posti di lavoro a più di cento cittadini dell’area che è nota per il suo forte tasso di disoccupazione oppure aumentare le entrate dell’amministrazione locale in forte difficoltà. Marley ha  l’obiettivo di dare vita a un piccolo impero insieme alla società partner Ocean Grown Extracts, già esperta del settore. Il pregnante brano sul tema intitolato “Medication”, in collaborazione col fratello maggiore Stephen Marley e traccia principale del pluripremiato disco “Stony Hill”, è la sintesi perfetta dell’ideologia che, di contro, hanno i due cantanti rispetto invece alle droghe chimiche e agli psicofarmaci. Le riprese ovviamente non potevano che essere girate nella maxi piantagione curata dal giovane erede del grande Bob Marley.

Eugenia Conti

Un articolo di Eugenia Conti pubblicato il 9 Febbraio 2018 e modificato l'ultima volta il 9 Febbraio 2018

Articoli correlati

Altri Sud | 14 Marzo 2019

LA CANDIDATURA

Greta Thunberg, l’attivista ambientalista di 16 anni, proposta per il Nobel della Pace

Altri Sud | 14 Marzo 2019

MEDIOEVO IRANIANO

33 anni di prigione e 148 frustate per l’avvocatessa dei diritti umani

Altri Sud | 14 Marzo 2019

STORIE DELL’ALTRO MONDO

Una napoletana nella Cuba degli anni ’70

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi