fbpx
domenica 29 novembre 2020
Logo Identità Insorgenti

TEATRO DI STRADA

NarteA festeggia Ognissanti raccontando “Fantasmi ed altre storie” di Napoli

Arte e artigianato, Beni Culturali, Cultura, Eventi, Identità, NapoliCapitale, Storia, Teatro | 31 Ottobre 2015

carlo-masaniello-765x510

Camminando per le strade e per i vicoli di Napoli, ammirando i suoi monumenti e i suoi luoghi storici, una delle caratteristiche principali della città partenopea viene immediatamente alla luce: la sua capacità di celare segreti, misteri e “fantasmi” a ogni angolo, che spesso nascondono vicende e miti che esaltano la storia e l’identità della città. Uno dei capisaldi dell’associazione culturale NarteA è proprio questo: svelare al grande pubblico queste storie nascoste, al di là delle leggende e dei luoghi comuni più noti. Da qui l’idea di dedicare a questo obiettivo un intero spettacolo: nasce così “Napoli, fantasmi ed altre storie”, un itinerario teatralizzato che condurrà il pubblico tra le strade e i siti di Napoli svelandone i loro segreti. L’evento si terrà domani 1º novembre, in occasione della ricorrenza di Ognissanti, alle ore 11.00 con prenotazione obbligatoria ai numeri 339.7020849 – 334.6227785.

“Napoli, fantasmi ed altre storie” racconterà quattro storie per altrettanti personaggi diversi, interpretati dagli attori professionisti Carlo Caracciolo e Valeria Frallicciardi, che indosseranno gli impeccabili costumi di Antonietta Rendina. Il percorso partirà dal cuore della città antica, San Domenico Maggiore, e dal “triangolo magico” di luoghi storici composto da Palazzo Sansevero, la Basilica di San Domenico e Palazzo Petrucci per narrare la storia di Maria d’Avalos e Fabrizio Carafa, accompagnata dalla leggenda delle teste mozzate di sei baroni. Si proseguirà poi per via dei Tribunali e per i misteriosi luoghi dei suoi vicoli, alcuni dei quali sono una chiara rappresentazione di come il culto dei morti si celebrasse già nella Napoli del Seicento, per arrivare poi al complesso di San Lorenzo Maggiore. Si visiteranno il Chiostro e gli Scavi del complesso per poi ascoltare la leggenda del Munaciello, figura leggendaria della tradizione napoletana, uno spirito dispettoso che si nasconde nelle viuzze e nelle cavità del centro storico.

loc_fantasmi-web

I testi e la regia dello spettacolo saranno come di consueto affidati all’estro del direttore artistico di NarteA Febo Quercia. Insieme all’interpretazione degli attori professionisti di NarteA, poi, ci sarà una guida specializzata che condurrà gli astanti nei meandri delle storie e delle leggende disseminate tra i vicoli della città. NarteA crea dunque un ponte più unico che raro tra la Napoli di adesso e quella di allora, non permettendo al passare del tempo di lasciar svanire nel nulla le storie e i miti, rendendoli anzi tremendamente attuali.

Lorenzo Pierleoni

Un articolo di Lorenzo Pierleoni pubblicato il 31 Ottobre 2015 e modificato l'ultima volta il 30 Aprile 2017

Articoli correlati

Arte e artigianato | 4 Giugno 2020

CENTRO STORICO

Incontro con Salvini: le voci degli artigiani che si dissociano

Arte e artigianato | 4 Maggio 2020

LA MOBILITAZIONE

San Gregorio Armeno, la protesta degli artigiani

Arte e artigianato | 30 Aprile 2020

IL DRAMMA

Gli artigiani di San Gregorio Armeno: distanziamenti qui impossibili, aiutateci o sarà la fine

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi