sabato 17 aprile 2021
Logo Identità Insorgenti

Teatro Mercadante occupato, parlano i manifestanti

Battaglie | 26 Marzo 2021

E’ stato occupato all’alba, dai lavoratori dello spettacolo, il cortile del Mercadante. In questo momento è in un corso una trattativa, tra il teatro Stabile e gli attivisti che ieri hanno già tentato di occupare dal retro il teatro trovando la strada sbarrata da un cordone delle forze dell’ordine. Il presidio permanente rimane fuori e dentro il cortile ma l’interno dello Stabile non è stato occupato. Chiedono un’assemblea permanente nelle sale del teatro, come spiega in questa intervista Luca Iervolino, del Coordinamento arte e spettacolo Campania.

La replica del Mercadante

Il Teatro di Napoli – Teatro Nazionale, con tutti i suoi dipendenti, comprende il malessere, la tensione e il disagio espressi dalle lavoratrici e dai lavoratori dello Spettacolo nel corso della manifestazione tenutasi all’ingresso del Teatro Mercadante. Accogliendo le loro richieste, ha concordato con il Coordinamento Arte e Spettacolo Campania una soluzione che possa permettere il regolare svolgimento delle attività lavorative del Teatro e l’osservanza degli obblighi di sicurezza cui la struttura è sottoposta. Il Mercadante accoglierà, pertanto, al suo interno un presidio diurno composto di dieci lavoratrici e lavoratori, che rispetterà gli orari di apertura e chiusura del Teatro e svolgerà attività di comunicazione e confronto sulle problematiche del settore. Il presidio si impegna a rispettare i protocolli sanitari e di sicurezza previsti e a non pregiudicare quanto il Teatro sta continuando a fare per garantire ed ampliare il più possibile il lavoro delle maestranze.

Un articolo di Federico Hermann pubblicato il 26 Marzo 2021 e modificato l'ultima volta il 26 Marzo 2021

Articoli correlati

Battaglie | 14 Aprile 2021

Continua la protesta alla Madonna Assunta: i genitori incontrano l’Ufficio Scolastico Regionale

Battaglie | 11 Aprile 2021

A Portici la Mensa dei Poveri è a rischio: La pandemia ha generato insoluti

Battaglie | 7 Aprile 2021

Le mutande come forma di protesta: dalla storica pizzeria Umberto alla boutique Bacarelli