lunedì 21 ottobre 2019
Logo Identità Insorgenti

Terra dei Fuochi: pronta indagine sulle falde per evitare disastri ambientali

News | 18 Febbraio 2019

Riunione tecnica nella prefettura di Caserta quest’oggi per il piano d’azione della Terra dei fuochi, presente il ministro Sergio Costa che individua nel nome dell’ingegnere Curcio il coordinatore della cabina di regia presso la Presidenza del consiglio dei ministri.

Chiederò alle istituzioni di far entrare le linee guida che ho firmato in tutte le autorizzazioni integrate ambientali nuove e in corso di rinnovo. Queste linee devono diventare il patrimonio del territorio, essendo valide in tutta Italia, non solo a Caserta e Napoli, dove possono avere una buona sperimentazione“, l’annuncio del ministro.

Presente anche il governatore della regione Campania De Luca: “Con il ministro Costa abbiamo fatto una valutazione a 360 gradi di tutte le tematiche ambientali della regione, verificando soprattutto lo stato di attuazione del piano di smaltimento dei rifiuti in vista dello stop del termovalorizzatore di Acerra previsto per metà settembre. Dobbiamo evitare l’emergenza, per questo stiamo studiando delle soluzioni“.

Con l’istituto zooprofilattico – prosegue De Luca – stiamo facendo un’indagine sulle falde acquifere, in particolare sui pozzi da cui si preleva l’acqua per le colture agricole, con lo scopo di avere una mappa aggiornata, specie delle zone più problematiche, ed evitare di mettere sostanze inquinanti nel circuito alimentare. La mappa delle falde, la prima mai fatta, ci consentirà di intervenire con azioni di bonifica o di chiudere i pozzi“.

Un articolo di Gianluca Corradini pubblicato il 18 Febbraio 2019 e modificato l'ultima volta il 18 Febbraio 2019

Articoli correlati

News | 30 Settembre 2019

LA POLEMICA

A Torino foto dei suoi studi in mostra. Il comitato no Lombroso: “Scatti razzisti”

Attualità | 10 Luglio 2019

ILVA TARANTO

Nulla di fatto al vertice Mise, intanto la Procura spegne l’altoforno 2

News | 17 Maggio 2019

Parco della Marinella, entro l’anno i lavori di riqualificazione

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi