mercoledì 23 ottobre 2019
Logo Identità Insorgenti

NAPOLI AL BIVIO

Azzurri spenti e impalpabili: nella Torino granata non si va oltre uno scialbo 0-0

Sport | 6 Ottobre 2019

Uno 0-0 così noioso, vuoto di contenuti e di tratti da analizzare non lo ricordiamo da tempo immemore. Facciamo fatica a trovare aspetti degni di essere rimarcati, così come facciamo fatica a capire quali fossero idee ed intenzioni del Napoli stasera a Torino.

Il ritorno all’acclamato 4-3-3 non ha generato gli effetti sperati. Tolte due potenziali occasioni nel primo tempo e un paio di pericolosi colpi di testa di Llorente nella ripresa, gli Azzurri non sono praticamente mai riusciti a creare i presupposti per pungere e sovrastare i padroni di casa granata.

Che, anzi, alla distanza son sembrati più convinti e determinati alla ricerca della vittoria.

Ad oggi, le tante rotazioni attuate da Ancelotti stanno contribuendo a far svanire quell’identità di gioco ‘liquida’ che avrebbe dovuto rendere la squadra azzurra imprevedibile e di difficile lettura per gli avversari. Al contrario, dopo la vittoria col Liverpool e la successiva giornata di campionato in quel di Lecce, il Napoli è andato incontro ad una continua e inspiegabile involuzione.

Ad inizio stagione mancavano gli equilibri difensivi. Oggi che la difesa sembra essere ben registrata anche senza uno dei suoi leader come Koulibaly, ci ritroviamo a fare i conti con una fase d’attacco impalpabile e sterile che ha concluso tre delle ultime quattro gare con zero gol a referto.

Non puntiamo il dito contro nessuno. Non ci piace sparare nel mucchio. Mister Ancelotti, però, è chiamato ad assumersi le proprie responsabilità e a trovare con immediatezza risposte e soluzioni all’emorragia di rendimento del Napoli. È alla guida della squadra da 15 mesi. Ha avuto modo, tempo e una sessione di mercato – di cui si è detto soddisfatto – per assemblare la sua creatura.

Che, a vederla oggi all’opera, ci restituisce un numero di dubbi e perplessità di gran lunga superiore a quello delle certezze riscontrabili. Adesso si va in pausa per gli impegni delle Nazionali. Sarà una sosta lunga, decisamente lunga.

Forza Napoli.

Sempre.

Antonio Guarino

Un articolo di Antonio Guarino pubblicato il 6 Ottobre 2019 e modificato l'ultima volta il 7 Ottobre 2019

Articoli correlati

Sport | 22 Ottobre 2019

LA NOMINATION

Koulibaly in lizza per il Pallone d’Oro 2019: il senegalese è tra i migliori trenta calciatori del pianeta

Sport | 19 Ottobre 2019

EFFETTO MILIK

Doppietta del polacco, il Napoli stende il Verona: al San Paolo, è 2-0 azzurro

Sport | 18 Ottobre 2019

BASKET

“Vesuvio lavali col fuoco”. Il giudice sportivo squalifica il Palasojourner di Rieti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi