domenica 15 dicembre 2019
Logo Identità Insorgenti

TRADIZIONI IDENTITARIE

Torna il presepe vivente della Vaccheria a Caserta

Identità | 22 Novembre 2019

Anche quest’anno, Vaccheria, una frazione nel comune di Caserta, ospiterà nei giorni 28 e 29 Dicembre 2019 e 5 e 6 Gennaio 2020 il sontuoso Presepe Vivente del’700 Napoletano.

La Sacra rappresentazione si estenderà, da piazza Madonna delle Grazie, su un percorso di circa 1 chilometro attraverso le vie del borgo della Vaccheria e il bosco adiacente, dove appunto verranno messe in atto alcune delle situazioni salienti, ambienti e visioni bibliche previste nel presepe della tradizione napoletana: scene, ambienti e visioni bibliche, alcune delle quali apocrife ma opportunamente studiate e acquisite dalla tradizione napoletana.

Il presepe napoletano tradizionale viene riproposto in una visione tecnicamente più vicina agli usi e costumi settecenteschi del luogo, coinvolgendo così ogni visitatore in un’avventura scenografica senza precedenti. Sono le fonti storiche dalle quali l’attenta regia attinge per la ricostruzione di ogni singola scena, a partire dai bozzetti originali attraverso i quali vengono riprodotti i costumi interamente realizzati a mano con autentici tessuti di San Leucio, fino ad arrivare allo studio del meccanismo degli antichi telai, ancora oggi funzionanti.

L’ingresso al Presepe è gratuito ed in occasione dell’evento sarà disponibile anche un servizio di navetta gratuito che collega l’ampio parcheggio, anch’esso gratuito, situato in via Tenga (San Leucio) al luogo della rappresentazione sacra. L’appuntamento è per il 28-29 Dicembre 2019 e
5-6 Gennaio 2020 dalle ore 17 alle ore 20.

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 22 Novembre 2019 e modificato l'ultima volta il 22 Novembre 2019

Articoli correlati

Identità | 15 Dicembre 2019

16 DICEMBRE

La festa del Patrocinio di San Gennaro: domani si attende il “terzo” miracolo, quello di dicembre

Arte e artigianato | 12 Dicembre 2019

IL MURALE

La Capera torna ai Quartieri Spagnoli: opera di Iodice e De Rienzo di “Miniera”

Identità | 11 Dicembre 2019

SUL NY TIMES

Le orecchiette artigianali sequestrate a Bari diventano un caso internazionale

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi