fbpx
domenica 25 ottobre 2020
Logo Identità Insorgenti

TRAFFICO CITTADINO

Tempi indefinibili per la riapertura della Galleria della Vittoria

Infrastrutture e trasporti | 12 Ottobre 2020

Discussione questa mattina in commissione Infrastrutture del Comune con oggetto i lavori nella Galleria Vittoria e circolazione su Via Partenope.

Nella riunione presieduta dal consigliere anziano Aniello Esposito si è fatto il punto sulle verifiche in corso nella Galleria che collega Via Acton con Via Chiatamone e sulla riapertura alla circolazione in Via Partenope.
Sono intervenuti l’assessora alle Infrastrutture e Sicurezza urbana Alessandra Clemente, l’assessore alle Politiche urbane Carmine Piscopo e il dirigente del Servizio Valorizzazione
della città storica Salvatore Napolitano.

A partire da oggi sono in corso ulteriori indagini per verificare la tenuta delle parti strategiche del rivestimento interno della Galleria Vittoria, finalizzate all’eventuale messa in sicurezza di eventuali criticità. E questo al termine di due intense settimane di verifiche e lavori di spicconatura dovute alla caduta di uno dei pannelli interni, avvenuta alla fine di settembre.

Lo ha comunicato oggi alla commissione Infrastrutture l’assessore Alessandra Clemente, che ha spiegato come l’Amministrazione abbia da subito messo in campo una strategia di intervento a seguito di un episodio, la caduta di un pannello, non preannunciato da alcun segno visibile, né mai verificatosi in precedenza. Le modifiche applicate al dispositivo di viabilità alternativo, con la riapertura di Via Partenope alla circolazione veicolare, hanno consentito di alleggerire i flussi di traffico. Dopo aver consultato la Municipalità 1 e tutte le categorie interessate, si è poi intervenuti con ulteriori dispositivi: le modifiche alla sosta in Via Chiatamone, l’apertura al traffico privato di Via Arco Mirelli e, a partire da oggi, la riapertura di Via Nicotera. Nessuna previsione, al momento, ha detto l’assessora rispondendo a una domanda della consigliera Roberta Giova (La Città), è possibile rispetto ai tempi della riapertura della Galleria, che attende gli esiti delle indagini in corso.

Sull’utilizzo di Via Partenope come arteria di circolazione alternativa in caso di necessità, compatibilmente con il progetto di “restyling” del Lungomare, che ne prevede l’utilizzo misto per diverse attività, è intervenuto l’assessore alle Politiche urbane Carmine Piscopo. Il progetto, che riguarda 1,3 chilometri di strada, da Piazza Vittoria ai Giardini del Molosiglio, prevede due carreggiate di emergenza da utilizzare per il passaggio dei mezzi di sicurezza e per il traffico veicolare ogniqualvolta ve ne fosse la necessità. Questa progettazione, per la quale si è svolta una gara internazionale già aggiudicata, è stata preceduta da un tavolo tecnico con tutti i Servizi competenti dell’Amministrazione e con le altre istituzioni coinvolte (a partire dalla Soprintendenza), che hanno espresso i pareri previsti dalle norme. Parte integrante del progetto sono la flessibilità d’uso e la pluralità di funzioni di utilizzazione, senza prevalenza di un uso su un altro, secondo un principio già applicato ai lungomari di altre città italiane. In caso di necessità, quindi, le carreggiate di emergenza saranno aperte alla circolazione di tutti i veicoli, e saranno pertanto previsti arredi che tengano conto di questa possibilità. Una precisazione, questa, fornita
dall’assessore Piscopo su richiesta del consigliere Esposito e a seguito di un quesito di Mario Coppeto (Napoli in Comune a Sinistra) sulla possibilità di mantenere uno spazio utile a sopportare un’intensità di traffico maggiore alla sola circolazione dei mezzi di emergenza, riducendo contestualmente gli spazi a disposizione delle attività di ristorazione.

L’assessore Piscopo ha poi precisato che per il rifacimento delle facciate storiche della Galleria sia sul lato Chiatamone e sia sul lato Acton bisogna attendere l’aggiudicazione definitiva della gara per i lavori.

Nino Simeone (Misto) ha chiesto di verificare una segnalazione su problematiche al ponteggio della facciata della Galleria sul lato Via Acton. La verifica, ha spiegato il dirigente del Servizio Valorizzazione Città storica, Salvatore Napolitano, è già stata fatta un mese fa a seguito di un incidente stradale che coinvolse anche il ponteggio; in quell’occasione fu riscontrata una piegatura di alcune aste non tale da limitare la resistenza del ponteggio, che si scelse di riorganizzare senza procedere allo smontaggio.

Claudio Cecere (DemA), infine, ha invitato l’assessora Clemente a informare al meglio la cittadinanza sui tempi di inizio e fine dei diversi lavori stradali in corso in città, causa di disagi alla circolazione; una necessità tesa a evitare che molte delle difficoltà sopravvenute, che impediscono il rispetto dei tempi inizialmente indicati per i singoli interventi, non vengano attribuite alla responsabilità dell’Amministrazione.

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 12 Ottobre 2020 e modificato l'ultima volta il 12 Ottobre 2020

Articoli correlati

Infrastrutture e trasporti | 18 Settembre 2020

L’ABBANDONO

Infrastrutture allo sfascio, il Sud sempre più lontano dall’Europa

Infrastrutture e trasporti | 9 Settembre 2020

COLLABORAZIONI

Mini bus dei musei: uniranno Catacombe, Mann e Capodimonte

Infrastrutture e trasporti | 9 Luglio 2020

IL PROGRAMMA

“Italia Veloce”, infrastrutture e trasporti per il rilancio del Mezzogiorno

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi