domenica 18 agosto 2019
Logo Identità Insorgenti

Tragedia familiare a Cardito, morto un bambino di 7 anni

News | 27 Gennaio 2019

Una vera e propria tragedia familiare si è consumata a Cardito, comune della provincia di Napoli, dove all’interno di un’abitazione è stato ritrovato il cadavere di un bambino di 7 anni, mentre la sorellina di 8 anni, gravemente ferita al volto,è stata trasportata in codice rosso all’Ospedale Pediatrico Santobono di Napoli.

Nella casa in via Marconi, al momento del triste accaduto, erano presenti la madre dei piccoli, una 30enne napoletana, il convivente di quest’ultima di 24 anni e un’altra bambina di 4 anni, rimasta illesa e ultimogenita della donna.  L’allarme è scattato dopo una segnalazione di una lite familiare arrivata ai carabinieri, anche se ancora è da accertare la dinamica dei fatti.

La madre dei piccoli, avuti da una precedente relazione, insieme all’attuale compagno è in stato di fermo presso la Questura di Napoli  per ricostruire la vicenda e spiegare come e perché il bambino di 7 anni sia stato trovato morto dagli agenti sul divano di casa, tanto da essere stati vani i tentativi di soccorso e perché la sorellina maggiore sia stata ritrovata con il volto completamente tumefatto.

“Una violenta lite familiare sarebbe all’origine della morte di un bambino e del ferimento della sorellina a Cardito in provincia di Napoli. Secondo una prima ricostruzione un uomo, arrestato pochi minuti fa, avrebbe aggredito e picchiato a sangue la convivente e i figli con furia brutale. Uno dei due bambini sarebbe giunto già deceduto all’ospedale di Frattamaggiore, mentre la sorellina è tutt’ora ricoverata all’ospedale Santobono in codice rosso”. A renderlo noto è il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della commissione sanità, che informato della vicenda si è messo in contatto con la direzione del Santobono per seguire la vicenda della piccola ricoverata.

Un articolo di Il Vaporetto pubblicato il 27 Gennaio 2019 e modificato l'ultima volta il 27 Gennaio 2019

Articoli correlati

Cultura | 29 Luglio 2019

ARGENTO DI NAPOLI

La Neapolis greca batteva conio quando a Roma si usavano pezzi di rame

NapoliCapitale | 17 Luglio 2019

PATTO PER NAPOLI

22 interventi per il Centro Storico. Si va dagli Incurabili a Palazzo Penne

NapoliCapitale | 15 Luglio 2019

L’EREDITA’ DELL’UNIVERSIADE

Napoli vince la sfida: ora si preservino i 70 impianti ristrutturati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi