venerdì 19 luglio 2019
Logo Identità Insorgenti

Una serata al Borgo dei Vergini tra archeologia e degustazioni

News | 7 Febbraio 2019

Un percorso in due luoghi simbolo del Borgo dei Vergini, dall’Acquedotto Augusteo del Serino alla Necropoli Ellenistica di Neapolis, un racconto emozionante di due luoghi ricchi di storia, accompagnati da una degustazione straordinaria tra mare e terra!

L’Acquedotto Augusteo del Serino, aqua augusta, come veniva chiamata dai romani è un’infrastruttura di epoca romana risalente al 10 d.C., tra le più imponenti del mondo antico, che si sviluppa per oltre 100 km. Nei sotterranei del Palazzo Peschici Maresca in via Arena Sanità, sono stati scoperti due tratti affiancati dell’antico acquedotto, una suggestiva successione di pilastri ed archi in laterizi e tufo. In occasione della visita sarà possibile avere accesso alla mostra di arte contemporanea site specific, allestita nell’Acquedotto Augusteo: Hera Büyüktaşçıyan “From There We Came Out and Saw the Stars” http://www.verginisanita.it/aquaugusta/2018/10/30/hera-buyuktasciyan/

Gli ipogei funerari ellenistici costituiscono uno straordinario documento dell’impronta greca e una straordinaria testimonianza dell’utilizzo del sottosuolo. Realizzati tra la fine del IV e gli inizi del III sec. a.C. essi rappresentano la cultura nella quale si riconosceva la classe dominante. Scavati integralmente nel banco tufaceo inciso, restano architetture di notevole qualità artistica, modellando senza soluzione di continuità lo sviluppo delle pareti rocciose. Dal 1992 l’Associazione Culturale Celanapoli, http://www.celanapoli.it, ha realizzato il loro recupero, la valorizzazione e la fruizione, restituendo alla città l’accesso all’ipogeo dei Togati unitamente all’allestimento di un interessante laboratorio didattico dove opportuni supporti permetteranno di comprendere l’evoluzione del sottosuolo, dall’antichità ai giorni nostri.

Due luoghi che esaltano la ricca stratificazione storica del quartiere, la luce e l’oscurità, la vita e la morte. Due luoghi che hanno in comune il paziente recupero di associazioni del Borgo dei Vergini e che oggi regalano nuove emozioni.  La visita si concluderà con la degustazione del “CUOPPO TRA MARE E TERRA” della Casa del Caffè, punto di riferimento enogastronomico del Borgo dei Vergini, che unisce fantasia a tradizione culinaria, saperi antichi e prodotti unici! Sandro ci accoglierà in amicizia per degustare insieme una ricca prelibatezza!

Prenotazione fortemente consigliata per il numero di accesso limitato.
attraverso whatsapp 3407031630 – email:[email protected]

Appuntamento il 15 febbraio alle ore 19.30 all’Acquedotto Augusteo del Serino, Via Arena Sanità n. 5.
contributo € 15,00 a persona Cuoppo e bibita inclusi

Un articolo di Il Vaporetto pubblicato il 7 Febbraio 2019 e modificato l'ultima volta il 7 Febbraio 2019

Articoli correlati

NapoliCapitale | 17 Luglio 2019

PATTO PER NAPOLI

22 interventi per il Centro Storico. Si va dagli Incurabili a Palazzo Penne

NapoliCapitale | 15 Luglio 2019

L’EREDITA’ DELL’UNIVERSIADE

Napoli vince la sfida: ora si preservino i 70 impianti ristrutturati

Attualità | 10 Luglio 2019

ILVA TARANTO

Nulla di fatto al vertice Mise, intanto la Procura spegne l’altoforno 2

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi