giovedì 21 novembre 2019
Logo Identità Insorgenti

UNIVERSIADI 2019

Il primo oro è rosa. Le gare in programma oggi

Sport | 6 Luglio 2019

È della scherma la prima medaglia d’oro azzurra all’Universiade Estiva Napoli2019. Ed è di Erica Cipressa che, nella seconda giornata di gare al PalaUnisa di Baronissi, trionfa nel fioretto femminile individuale, una gara da favola per l’Italia che vede sul podio anche Camilla Mancini, medaglia di bronzo.

Erica Cipressa, fiorettista veneta delle Fiamme Oro, numero uno della gara e protagonista di un devastante percorso netto, ha superato in finale con un netto 15-3 la francese la francese Morgane Patru che in semifinale aveva avuto ragione per 15-13 della laziale Camilla Mancini, dirottata su un comunque prestigioso terzo gradino del podio assieme alla romena Calugareanu, battuta invece dalla Cipressa per 15-10 nell’altra semifinale.

Il bronzo delle azzurre della ginnastica

Dal PalaVesuvio di Ponticelli arriva la prima medaglia a squadre per la ginnastica femminile dell’Universiade. Lara Mori, Martina Rizzelli e Carlotta Ferlito hanno conquistato il bronzo, alle spalle di Giappone e Russia.

“La prima medaglia della storia delle Universiadi femminili per la ginnastica artistica – ha dichiarato Carlotta Ferlito, ultima tedofora durante la cerimonia inaugurale allo Stadio San Paolo il 3 luglio – siamo molto contente e tifiamo tutti per Lara domani che è arrivata in finale”.

Di “risultato incredibile” parla Lara Mori, “Siamo orgogliose per la gara di oggi e speriamo di ottenere nei prossimi giorni altri risultati come oggi. Noi ce la metteremo tutta”.

“Avversarie forti e temibili”, ha raccontato Martina Rizzelli, “Una bella gara su tutti e 4 gli attrezzi. Ci siamo guadagnate questo terzo posto giocandocela fino alla fine. Siamo molto soddisfatte”.

Teatro di gara è stato il PalaVesuvio di Ponticelli, uno tra gli impianti sportivi ristrutturati per la 30^ Summer Universiade più funzionali e performanti, un autentico gioiello nella periferia di Napoli Est. Il PalaVesuvio, che ospita in questi giorni i tornei di ginnastica artistica e ritmica, è stato completamente rinnovato per la manifestazione, con nuove sale condizionate, tribune, spogliatoi e bagni.

Il programma di oggi

Un ricco programma attende oggi atleti e tifosi all’Universiade. Nel nuoto dalle ore 9,30 alla Piscina Scandone esordiscono i 200 delfino, con Christian Ferraro e Giacomo Carini, mentre tra le donne nei 200 misti c’è Sara Franceschi in batteria 3 e Ilaria Cusinato in batteria 4. Nei 100 dorso femminile, in batteria 3, c’è Silvia Scalia e nella 4 Letizia Paruscio. Nei 200 rana uomini c’è Alessandro Fusco, Nei 50 dorso uomini è ancora Italia con Davide Nardini, batteria 6 e Niccolò Bonacchi nella 9. Poi ci sono i 1500 femminili, con Alisia Tettamanzi in batteria 1. Alle 18, nella finale dei 1500 metri maschili ci sono Alessio Occhipinti e Matteo Lamberti; nei 200 stile ci sono Stefano Di Cola e Matteo Ciampi, nei 100 rana femminili, Francesca Fangio e nei 100 stile Paola Biagioli.

Per la scherma, nel fioretto maschile individuale, dalle ore 9 al PalaCus di Fisciano, gli azzurri sono Guillaume Bianchi, Francesco Ingargiola, Damiano Rosatelli, nella sciabola femminile individuale, dalle ore 13,30, Michela Battiston, Rebecca Gargano, Lucia Lucarini. Nei tuffi, Laura Bilotta alle 10 è in semifinale nel trampolino da tre metri, poi il duo sincronizzato ci sono Porco e Cosoli, alle 14. Nel judo, dalle ore 11 al Padiglione 6 della Mostra d’Oltremare c’è Mattia Miceli – 66 kg, Claudio Pepoli – Open, Marina Castagnola – 52 kg, Sara Debora – Open. Nel tiro a segno, dalle ore 8,30: Giuseppe Pio Capano, Lorenzo Bacci e Alexandros Choatziplis.

Nel tennis, al Circolo sul Lungomare c’è Camilla Abbate alle 16,30 contro la sudafricana Wilanie Van Zyl e alle 18 Gian Marco Ortenzi contro il russo Ivan Gakhov.

Nella ginnastica artistica, dopo il podio di oggi del trio Rizzelli-Ferlito-Mori c’è l’All Around femminile dalle ore 18,30 c’è in finale, Lara Mori, alle parallele Martina Rizzelli, alla trave e nel corpo libero c’è Carlotta Ferlito.

Nel tennistavolo, alle 12, al PalaTrincone di Pozzuoli, c’è Maurizio Massarelli, Alessandro Di Marino, Alessandro Guarnieri, Veronica Mosconi, Chiara Colantoni e Thi Hong Loan Le.

Per gli sport di squadra, al PalaBarbuto alle ore 20 c’è il terzo appuntamento per l’Italia maschile di basket, contro la Germania, mentre in mattinata, ore 10,14, all’Ex Base Nato c’è l’Italrugby femminile contro la Francia. Ed è anche il turno della nazionale maschile di pallanuoto, alle ore 19,30 allo Stadio del Nuoto di Caserta contro l’Ungheria. Alle ore 20, al PalaSele di Eboli, c’è l’Italia femminile del volley contro il Giappone.

09.00     TIRO A SEGNO – 10 m maschile

09.00     TENNIS – Singolare femminile, primo turno

09.00     TENNIS – Singolare maschile, primo turno

09.30     NUOTO – Batterie: 200 farfalla maschile, 200 misti femminile, 200 rana maschile, 100 dorso femminile, 50 dorso maschile, 1500 stile libero femminile

10.00     TENNISTAVOLO – Gara a squadre maschile, quarti di finale

10.00     TUFFI – 3 m femminile, semifinale

10.30    RUGBY 7 – Semifinali maschili

11.15     RUGBY 7 – Semifinali femminili

11.00     JUDO – 52 kg e categoria open femminile, 66 kg e categoria open maschile: turni eliminatori

11.00     TIRO A SEGNO – 10 m maschile

12.00     TUFFI – 3 m femminile, finale

12.00     VOLLEY (maschile) – Fase a gironi, Giappone-Messico

12.00     VOLLEY (maschile) – Fase a gironi, Repubblica Ceca-Cina Taipei

12.00     VOLLEY (femminile) – Fase a gironi, Messico-Russia

12.00     VOLLEY (femminile) – Fase a gironi, Argentina-Ungheria

12.30     TENNISTAVOLO – Singolare maschile, primo turno

12.30     TENNISTAVOLO – Singolare femminile, primo turno

12.30     SCHERMA – Fioretto maschile, fasi preliminari fino ai quarti di finale

13.30     PALLANUOTO (maschile) – Fase a gironi, Francia-USA

13.30    SCHERMA – Sciabola femminile, fasi preliminari fino ai quarti di finale

14.00     TUFFI – 3 m sincro maschile, finale

La cerimonia di chiusura: anticipazioni

La Cerimonia di Chiusura della 30^ Summer Universiade ideata e prodotta da Balich Worldwide Shows si terrà allo Stadio San Paolo il 14 luglio alle ore 21.

Grazie al team artefice di tante indimenticabili Cerimonie Olimpiche, guidato da Marco Balich, Napoli avrà un altro grande spettacolo dal vivo diretto questa volta da Stefania Opipari.

Il rito del sospeso ha ispirato il concept della Cerimonia di Chiusura. Lo spirito dello sport si unisce all’accoglienza della città e diventa il valore che, dall’Universiade di Napoli, si propaga in tutta Italia e in tutto il mondo anche dopo lo spegnimento del calderone.

La Cerimonia di Chiusura sarà una vera e propria festa, carica di energia e di colore dove la tradizione si unisce al futuro e alla positività che i giovani sanno trasmettere.

I veri protagonisti della serata saranno gli eroi delle Universiadi: gli atleti. La grande sfilata, le immagini più emozionanti e rappresentative delle giornate vissute saranno raccontate in scena dai The Jackal e avranno come colonna sonora un grande concerto di Clementino e Mahmood, oltre alla partecipazione di tanti altri talenti.

Un evento che lascerà il segno e che si concluderà con un maestoso spettacolo di fuochi artificiali. Un omaggio al valore e alla forza di una regione intera, la Campania, sotto il cappello dell’accoglienza e della pace, i principi fondanti dei giochi delle Universiadi.

Domani al via la vendita dei biglietti: 4 euro per i Distinti, Tribuna laterale A, Tribuna Posillipo; 2 euro il prezzo della Curva A. I bambini al di sotto dei 5 anni entrano gratis, accompagnati dal genitore provvisto di biglietto.

I biglietti sono acquistabili online sul sito ufficiale della manifestazione www.universiade2019napoli.it e nei circuiti di vendita abituali.

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 6 Luglio 2019 e modificato l'ultima volta il 6 Luglio 2019

Articoli correlati

Sport | 5 Novembre 2019

CHAMPIONS LEAGUE

Napoli sprecone, col Salisburgo al San Paolo è solo 1-1

Razzismo | 4 Novembre 2019

CALCIO E RAZZISMO

Verona nega tutto, Giugliano ci mette la faccia

Sport | 2 Novembre 2019

LA PROTESTA

L’Associazione Napoli Club nel Mondo: “Niente partita, sabato restiamo chiusi”

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi