fbpx
domenica 9 agosto 2020
Logo Identità Insorgenti

VIGILIA AL MUSEO

Pompei tra mostre e giardini: ingresso gratuito il 24, 26 e 31 dicembre

Beni Culturali | 23 Dicembre 2019

Tre giorni con ingresso gratuito per la campagna Mibac #iovadoalmuseo. Gli amanti di Pompei e i visitatori provenienti da ogni dove avranno la possibilità di visitare il sito archeologico più famoso al mondo gratuitamente il 24, 26 e 31 dicembre concludendo il 2019 immersi nella sua bellezza.

Una mostra che racconta di un pompeiano e la sua famiglia: Giulio Polibio

Per l’occasione si potrà visitare la mostra appena inaugurata nell’Antiquarium del Parco dedicata a Giulio Polibio e alla sua famiglia: 13 persone vittime dell’eruzione del Vesuvio del 79 dopo Cristo tra cui una sedicenne incinta prossima al parto.

Si potrà osservare la ricchezza degli arredi e degli oggetti ritrovati ma anche un singolare esperimento datato ormai agli anni Settanta del secolo scorso ma per l’epoca assolutamente all’avanguardia: i volti ricostruiti di 3 delle vittime rinvenute.  Il viso di una ragazza di meno di 20 anni, agli ultimi mesi di gravidanza al momento dell’eruzione, quello di un uomo adulto tra i 25 e i 35 anni e quello di un uomo anziano, intorno ai 60 anni di età. Una ricostruzione facciale partendo dai crani dei tre che consistette nell’applicare sul modello in scala 1.1 del cranio, strati di plastilina dello spessore corrispondente a quello della muscolatura standard. Vennero in seguito effettuate ulteriori indagini sul DNA degli individui, portando a stabilire alcuni legami di parentela.

Gli antropologi fisici Maciej e Renata Henneberg identificarono nella casa 3 maschi adulti, 3 femmine adulte, 6 subadulti e un feto negli ultimi mesi di vita intrauterina.

Oltre 70 gli oggetti esposti tra lucerne, porta lucerne, bruciaprofumi, vasellame per la cottura degli alimenti (pentole per bollire, tegami per friggere, olle per la bollitura di focacce e verdure), coppe per banchetti e bottiglie in vetro, scaldavivande, candelabri, un anello con sigillo in bronzo con il nome di C.IVLI PHILIPPI, forse il vero proprietario della casa, il calco perfetto di un cesto in vimini, un salvadanaio in terracotta, dadi da gioco e altro ancora.

Mancano all’appello per ora una statua bronzea di Apollo momentaneamente in mostra a Oxford, un cratere con raffigurazioni mitologiche ora alle Scuderie del Quirinale. Tra i pezzi da segnalare c’è anche una grande brocca bronzea databile al V secolo a.C., oggetto d’antiquariato. 

Un itinerario tutto “green” nei giardini di Pompei

Dal 24 dicembre si amplia anche l’offerta al pubblico con la proposta di itinerari nel verde delle domus pompeiane.

Da segnalare due case con i giardini completamente riallestiti, come la cosiddetta casa di Trittolemo e quella dell’Efebo. In quest’ultima sono stati piantati meli, peri e un mandorlo secondo criteri storico – botanici e non impattanti.

Il fumetto Vulcanalia per i bambini da ritirare gratis la vigilia di Natale

Sempre il giorno della vigilia di Natale, inoltre, i bambini e i ragazzi potranno ritirare gratuitamente presso l’Ufficio informazioni di Porta Marina il fumetto Vulcanalia, realizzato dalla fumettista Bianca Bagnarelli, nell’ambito del progetto “Fumetti nei Musei” promosso nel 2018 dal Ministero per i Beni e le attività culturali e per il Turismo e quest’anno rinnovato per la seconda edizione. L’iniziativa, attraverso l’arte del fumetto, è finalizzata a promuovere la conoscenza del patrimonio archeologico e museale, facendo leva sull’immaginazione e la fantasia.

Bianca Bagnarelli si ispira all’antica festa dei Vulcanalia celebrati con un rito: piccoli pesci e altri animali erano gettati in un grande falò, a simboleggiare la vita di chi compiva il sacrificio, chiedendo di essere ancora una volta risparmiati. Come ogni anno i pompeiani avevano eseguito il rito, ignari della sorte che li attendeva.

Il sito resta chiuso il 25 dicembre e il 1 gennaio.

Susy Martire

 

Un articolo di Susy Martire pubblicato il 23 Dicembre 2019 e modificato l'ultima volta il 26 Dicembre 2019

Articoli correlati

Beni Culturali | 2 Agosto 2020

LA “REAL DELIZIA”

La Reggia di Carditello: visita dentro un gioiello recuperato

Beni Culturali | 31 Luglio 2020

MOSTRE

Venustas: la bellezza al femminile si racconta a Pompei

Beni Culturali | 30 Luglio 2020

Il RESTAURO

Finalmente libera la facciata di Santi Cosma e Damiano ai Banchi Nuovi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi