fbpx
mercoledì 15 luglio 2020
Logo Identità Insorgenti

VITTIME DELLA CAMORRA

Lino Romano, oggi l’anniversario: una cerimonia e una borsa di studio per ricordarlo

Criminalità, Eventi, NapoliCapitale | 14 Ottobre 2014

 lino romano

Lino Romano, giovane operaio di Cardito, il 15 ottobre del 2012 aveva in programma di giocare una partita di calcetto con gli amici, ma prima decise di andare a trovare la sua ragazza Rosanna nel quartiere Marianella. Una volta uscito dallo stabile in cui viveva la sua fidanzata, Lino venne raggiunto da 14 colpi di pistola. L’obiettivo, però, non era lui bensì Domenico Gargiulo catturato, poi, dagli inquirenti.

Una delle centinaia di vittime “per sbaglio” della camorra, Lino. Ma stavolta i suoi assassini sono già stati consegnati alla giustizia: condannati all’ergastolo sia Giuseppe Montanera, ritenuto il mandante dell’omicidio, che Giovanni Vitale, colui che invece ha organizzato la missione omicida che strappò la vita al giovane ragazzo innocente.

Domani, particolarmente significativa sarà la cerimonia che lo ricorderà e che vedrà per il comune di Napoli la partecipazione di Alessandra Clemente, la figlia di Silvia Ruotolo (altra vittima “per sbaglio” della camorra) che il sindaco De Magistris ha voluto fortemente a guidare l’assessorato ai giovani.

Alla deposizione dei fiori, prevista alle 9.30 presso il Cimitero di Cardito, insieme alla famiglia, seguirà dalle ore 11.00, in Piazza Marianella un momento musicale e teatrale in cui sarà presentato il bando #LinoUnodiNoi, che prevede l’assegnazione di tre borse di studio a giovani dai 15 ai 19 anni, per partecipare a corsi di teatro e di musica messe a disposizione da #TAN – Teatro Area Nord, #DuelBeat e #ScuoladiarteMusicale – Associazione Ciccarelli.


L’iniziativa è organizzata in collaborazione con la Fondazione Polis della Regione Campania, il Coordinamento del Familiari delle Vittime Innocenti di criminalità e l’Associazione Libera, e vedrà la partecipazione delle scuole del territorio e delle autorità locali.

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 14 Ottobre 2014 e modificato l'ultima volta il 15 Ottobre 2014

Articoli correlati

Criminalità | 15 Maggio 2020

E LE IENE MUTE

L’allarme del prefetto: a Venezia la mafia punta sui locali in crisi

Criminalità | 27 Aprile 2020

IL MAGISTRATO

Altro che spesa. Cafiero De Raho: “Pericolo mafie? In appalti e imprese. E riguarda tutta Italia”

Criminalità | 9 Dicembre 2019

L’AGGUATO

Spari al Vasto a mezzogiorno, c’è un ferito. I residenti escludono un regolamento di conti tra migranti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi